Dati della PA

Le basi dati sono l’ossatura del patrimonio informativo pubblico da rendere disponibile a tutte le PA, facilitando la condivisione dei dati ed evitando di chiedere più volte la stessa informazione al cittadino o all’impresa. Gli open data comportano un processo volto a rendere disponibili e riutilizzabili, anche per finalità commerciali, i dati pubblici gestiti dalle PA. I vocabolari controllati e i modelli di dati sono utili per favorire il processo di scambio dati tra le PA tramite codici e ontologie condivisi. La PDND è uno strumento operativo per valorizzare il patrimonio di informazioni della PA, facilitandone l’accesso ai dati.

Cosa è stato fatto

Basi di dati di interesse nazionale

Nell’agosto 2017 è stato pubblicato l’elenco delle Basi di dati di interesse nazionale e le relative schede descrittive.

Da gennaio 2018 sono disponibili le «Linee guida per l’implementazione della specifica europea GeoDCAT-AP».

Da aprile 2018 è on line la nuova versione (2.0) del Repertorio nazionale dei dati territoriali.

A maggio 2018 è stato messo in produzione il Catalogo dei servizi.

A settembre 2018 sono state redatte le Linee guida relative alle Regole tecniche da seguire per l’iscrizione e l’aggiornamento dei dati nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).

A novembre 2018 il popolamento di ANPR ha raggiunto i 1.206 comuni e oltre 14 milioni di abitanti.

Dati aperti

A marzo 2017 è stato reso disponibile il portale dei dati aperti della PA dati.gov.it.

Nell’agosto 2017 sono state aggiornate le Linee guida nazionali per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico.

Vocabolari controllati e modelli di dati

Nel 2018 è stato pubblicato il Sistema di Registri centrale INSPIRE Italia per la gestione dei vocabolari controllati.

Piattaforma Digitale Nazionale Dati

Nel 2018 la piattaforma tecnologica PDND ha raggiunto uno stadio sperimentale pubblicato sul sito dataportal.daf.teamdigitale.it e al momento viene utilizzata su alcuni casi di studio.

Cosa rimane da fare

Basi dati di interesse nazionale

AGID e PA titolari definiscono piani di sviluppo e aggiornamento dei servizi per l’utilizzo delle banche dati.

Catalogo dei servizi

Le PA procedono al popolamento del Catalogo dei servizi, attraverso le nuove funzionalità implementate da AGID.

ANPR

Si procederà al completamento della migrazione delle anagrafi comunali a ANPR. Un campione di Comuni realizza prototipi di registri di stato civile, valutando le possibili semplificazioni derivanti dalla loro digitalizzazione e centralizzazione.

Aggiornamento IPA

Le Amministrazioni che gestiscono pubblici servizi adottano le linee guida per l’aggiornamento dei dati in IPA.

In vigore

Evoluzione del catalogo nazionale dati.gov.it

AGID rilascerà la nuova versione del catalogo nazionale con nuove funzionalità.

Sviluppo ontologie

Le PA con AGID lavorano alla definizione di ontologie e/o vocabolari controllati di riferimento.

Sviluppo PDND

Il Team per la trasformazione Digitale lavora al consolidamento e alla successiva messa in produzione della piattaforma.