Data center e cloud

Il Cloud nell’ambito della trasformazione digitale rappresenta una delle tecnologie “disruptive” con notevoli vantaggi in termini di:

  • incremento di affidabilità dei sistemi
  • qualità dei servizi erogati
  • risparmi di spesa realizzabili con la migrazione dei data center esistenti verso il cloud
  • possibilità di pagare soltanto gli effettivi consumi (pay-per-use).

L’adozione del paradigma Cloud consente una vera e propria rivoluzione del modo di pensare i processi di erogazione dei servizi della PA verso i cittadini.

Cosa è stato fatto

Circolare 5/2017 Censimento del Patrimonio.

Da novembre 2017 è online la circolare n. 5/2017 «Censimento del Patrimonio ICT delle Amministrazioni e qualificazione dei Poli Strategici Nazionali».

Censimento del patrimonio ICT

Dopo una prima fase di rilevazione, avviata a dicembre 2017, ad aprile 2018 è stata avviata la seconda fase.

Circolari 2 e 3/2018 Cloud della PA

Da aprile 2018 sono state avviate le qualificazioni dei Cloud Service Provider (CSP) ed è stato realizzato il registro pubblico dei CSP.

Catalogo dei servizi Cloud per la PA qualificati

Da aprile 2018 è stato realizzato il catalogo dei servizi cloud qualificati, la piattaforma espone servizi e infrastrutture qualificate da AGID secondo quanto previsto dalle circolari.

Portale cloud.italia.it

Da giugno 2018 è stato pubblicato il portale cloud.italia.it per rendere più fruibile la strategia sull’adozione del Cloud Computing nella PA e diffondere informazioni e strumenti utili.

Cosa rimane da fare

Servizi Cloud qualificati

Dal 1° aprile 2019, le PA possono acquisire solo servizi IaaS, PaaS e SaaS qualificati da AGID e pubblicati nel Catalogo dei servizi Cloud per la PA qualificati.

Acquisti infrastrutture

Le PA non possono effettuare spese o investimenti in materia di data center, secondo le indicazioni e le eccezioni indicate nella circolare AGID n.2/2016 e nella circolare AGID n.5/2017.

Piani di migrazione

Le PA dovranno progressivamente definire un piano per la migrazione verso il Cloud della PA.